Se sei un appassionato di fitness, probabilmente hai sentito le parole “L-carnitina” più di una volta. Questo integratore è popolare tra le persone che vogliono perdere peso, ma pochi conoscono davvero il suo segreto. Continua a leggere per scoprire la verità su questo integratore “brucia grassi”.

La L-carnitina è un composto che aumenta il consumo di energia da parte del corpo. Questo favorisce la perdita di grasso e peso corporeo. Il nostro organismo è in grado di produrre questa molecola, tuttavia, lo stress, una dieta vegana o l’assunzione eccessiva di grassi possono causare un deficit di L-carnitina.

Le cose più importanti in breve

  • La L-carnitina è un trasportatore di acidi grassi. Permette ai grassi di entrare nei mitocondri per essere ossidati.
  • La L-carnitina è essenziale per la sintesi di energia a livello cellulare. Il suo deficit causerà stanchezza e debolezza muscolare.
  • È stato osservato che l’integrazione con L-carnitina contribuisce ad aumentare la perdita di grasso nelle persone obese o in sovrappeso.

Classifica: I migliori integratori di L-carnitina sul mercato

La L-carnitina è un integratore molto popolare nel settore del fitness. La ricerca del prodotto perfetto può richiedere ore. Se sei anche vegano o stai cercando un prodotto di qualità, questo compito sarà impossibile. Abbiamo creato una “classifica” con i cinque migliori integratori di L-carnitina disponibili, per non farti perdere troppo tempo:

Posto n° 1: Carnitina Fitness Ultimate Sport (120 Capsule)

L’Acetil Carnitina stimola la combustione del grasso, favorisce la resistenza e facilita il potenziamento della muscolatura. Arricchita con vitamina B6 per ridurre la stanchezza e regolare l’attività ormonale e B2 e B25 per supportare il metabolismo energetico. Assumi 2 o 3 capsule al giorno preferibilmente a colazione e prima dell’esercizio.

Gli acquirenti di questo prodotto lo ritengono efficace, rapido ad agire (di solito in 10-15 giorni) e in grado di rispettare i risultati in termini di perdita di peso, miglioramento dell’energia e della forza. Il prezzo è concorrenziale e gli ingredienti sono chiari. Fra i pochi svantaggi, la possibilità di una leggera flatulenza.

Posto nº 2: Xcore Nutrition Acetil L-Carnitina (90 capsule)

L’Acetil L-Carnitina potenzia gli effetti della L-carnitina grazie alla sua alta biodisponibilità e aiuta quindi ad eliminare il grasso, a massimizzare l’energia, la potenza e la massa muscolare, in abbinamento ad una dieta varia e a uno stile di vita sano. Sono 90 capsule e la posologia varia a seconda delle necessità.

Utile per contrastare l’affaticamento, secondo gli acquirenti è da integrare con dieta e allenamento per ottenere i massimi benefici. Ottimo rapporto qualità-prezzo e nessun effetto collaterale segnalato. Il sapore risulta poco piacevole e a qualcuno ha causato una leggera nausea.

Posto nº 3: Yamamoto Nutrition Carnitine 1000 (90 compresse)

Un integratore di carnitina utile in caso di ridotto apporto con la dieta di questo nutriente. Contiene 90 compresse da 1000 mg di pura carnitina tartrato e include uno stabilizzante e due antiagglomeranti. Agevola la perdita di peso e funziona come energetico muscolare per ottimizzare gli allenamenti.

Gli acquirenti hanno notato con sorpresa la sua efficacia anche a breve termine. Ottimo rapporto qualità-prezzo. Viene segnalato che le compresse sono grosse e fastidiose da deglutire e se si sciolgono in bocca, il sapore non è particolarmente piacevole.

Posto nº 4: BodyAthlon – L-Carnitina Liquida 3000 (20 fiale da 10 ml)

L-Carnitina liquida all’aroma di limone in flaconcini da 10 ml, per promuovere la riduzione del grasso e migliorare le prestazioni atletiche. Utilizzato per il dimagrimento per il suo effetto bruciagrassi e anche dagli sportivi. Da assumere tra mezz’ora e un’ora prima dell’allenamento. Il prodotto più venduto nel 2017.

Secondo gli acquirenti aiuta ad ottenere il massimo in ogni allenamento fornendo un’ottima spinta energetica. Aiuta la combustione dei grassi, ma salvaguarda i muscoli. Il gusto è gradevole. Le fialette sono delicate e facili alla rottura e non vanno assunte la sera, pena la difficoltà ad addormentarsi.

Posto nº 5: L-CARNITINA Navit Plus (120 capsule)

La L-Carnitina Tartrato di Navit Plus è un bruciagrassi naturale in 120 capsule da 500 mg. Aiuta a perdere peso e a migliorare le prestazioni fisiche. Agevola la costruzione del tessuto muscolare e stimola la produzione di testosterone. Da assumere mezz’ora prima dell’allenamento e da abbinare ad una dieta e stile di vita sani.

Secondo i consumatori si tratta di un prodotto ottimo per gli sportivi, molto veloce ad agire e in grado di rispettare quanto promesso. Le capsule sono facilmente deglutibili e ben digeribili. Il prezzo è economicamente conveniente, ma qualcuno lamenta la scarsa efficacia rispetto ad altri integratori.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sulla L-carnitina

L’obesità è un’epidemia sempre più diffusa nelle società sviluppate. Gli esperti lavorano instancabilmente alla ricerca di molecole che favoriscano la perdita di peso. Tra queste sostanze c’è la L-carnitina, un trasportatore di grassi che può essere sintetizzato dal corpo o ingerito come integratore.

l-carnitina-prima

La L-carnitina è molto utile per gli atleti che praticano esercizi di forza.
(Fonte: Media Ltd: 42333926/ 13rf.com)

Che cos’è esattamente la L-carnitina?

La L-carnitina è uno degli stati possibili della molecola di carnitina. Questa sostanza prende il nome dal latino carnis (carne) ed è stata scoperta per la prima volta nel tessuto muscolare. Il nostro corpo è in grado di sintetizzarla dagli amminoacidi lisina e metionina. È abbondante nei muscoli e nel tessuto cardiaco.

La maggior parte delle guide si riferisce alla L-carnitina come “brucia-grassi”. La realtà è però molto più complessa. Questa molecola si lega agli acidi grassi cellulari e li trasporta nei mitocondri, dove vengono trasformati in energia. La concentrazione di carnitina nel nostro corpo limita la quantità di grasso che siamo in grado di “bruciare”.

Massimo SpattiniDottore specializzato in medicina dello sport e scienza dell’alimentazione

“L’acetil-carnitina ha dimostrato, in studi scientifici, la capacità di innalzare del 20% i livelli di testosterone.”

Inizialmente, il deficit di carnitina era considerato “impossibile”, a causa della capacità del corpo di sintetizzarla da altri aminoacidi. Tuttavia, i vegani, le persone sotto stress e le persone con micronutrienti insufficienti possono soffrire di carenze di questa molecola. Il tessuto muscolare è la parte più colpita.

Chi è affetto da carenza di L-carnitina?

La L-carnitina viene sintetizzata dal fegato e dai reni in condizioni normali. La sua carenza è determinata principalmente da alterazioni genetiche, dietetiche o farmacologiche. Se lasciamo da parte i difetti genetici (che richiedono follow-up e trattamento medico) troviamo bassi livelli di carnitina in:

  • Vegani e vegetariani: I prodotti di origine vegetale contengono meno carnitina di quelli di origine animale.
  • Persone che seguono diete “miracolose”: Queste diete comportano un apporto insufficiente di nutrienti e predispongono a un deficit nutrizionale.
  • Donne con Sindrome dell’Ovaio Policistico (SOP): Alcuni studi hanno riscontrato bassi livelli di carnitina in queste donne.
  • Persone sottoposte a stress: La L-carnitina viene utilizzata per difendersi dagli effetti dello stress, diminuendone i livelli.
  • Atleti ad alte prestazioni: L’esercizio ad alta intensità produce una situazione di stress che può esaurire le riserve di L-carnitina.
  • Persone che seguono certi trattamenti medici: L’acido valproico, per esempio, è stato collegato a bassi livelli di L-carnitina

Come si manifesta la carenza di L-carnitina?

La diminuzione dei livelli di L-carnitina può manifestarsi a livello muscolare o sistemico. Una persona che non si nutre correttamente o sottoposta a stress, in linea di principio, svilupperà una carenza di tipo muscolare. Le carenze che colpiscono l’intero organismo (sistemico) sono molto più rare e hanno gravi conseguenze.

  • Deficit muscolare di L-carnitina: Produrrà debolezza muscolare, affaticamento, dolori muscolari dopo l’esercizio e gonfiore agli arti inferiori (edema).
  • Deficit sistemico di L-carnitina: Produrrà sintomi meno specifici, come irritabilità e mancanza di concentrazione. Se non trattato, alla fine causerà danni al cuore e al fegato.

È anche possibile suddividere la carenza di L-carnitina in deficit primari e secondari. I deficit primari impediscono la creazione della molecola e influenzano l’individuo dalla nascita. Se le perdite di L-carnitina aumentano o la produzione si riduce per qualsiasi motivo, si parla di deficit secondari.

l-carnitina-vegano

Vegani e vegetariani possono soffrire di carenza di L-carnitina. Questo influenzerà le prestazioni sportive.
(Fonte: Kachmar: 114134420/ 123rf.com)

Quali benefici offre la L-carnitina?

La L-carnitina funziona come trasportatore di acidi grassi nei mitocondri cellulari. Lì viene ossidata come una molecola di ATP. L’ATP fornisce l’energia necessaria per tutte le reazioni chimiche, specialmente nel cervello. La L-carnitina promuove la funzione cerebrale e protegge i neuroni dall’ossidazione.

Poiché la levocarnitina favorisce il trasporto di acidi grassi, svolgerà un ruolo positivo nella loro eliminazione. Questo trasportatore può promuovere la perdita di peso aumentando la produzione di energia a scapito del metabolismo dei grassi. Inoltre, diversi studi sostengono che l’assunzione di L-carnitina riduce l’appetito.

l-carnitina-chimica

La L-carnitina può aiutare le persone afflitte da obesità, non solo gli atleti.
(Fonte: Kapura: 114761499/ 123rf.com)

La levocarnitina è particolarmente apprezzata dagli appassionati di sport. Questa sostanza sembra aumentare la resistenza aerobica, favorendo la produzione di energia. Riduce anche i livelli di acido lattico e ha una funzione antiossidante. Questo aiuta ad accelerare il recupero muscolare dopo lo sforzo fisico.

Come aumentare i livelli di L-carnitina con l’alimentazione?

Possiamo aumentare i nostri livelli di levocarnitina in due modi diversi. In primo luogo, possiamo aumentare l’assunzione di alimenti ricchi di carnitina. In alternativa, possiamo consumare cibi ricchi di lisina e metionina, amminoacidi essenziali che consentiranno al nostro organismo di sintetizzare il trasportatore.

  • Alimenti ricchi di carnitina: Carne di manzo, latte intero, pesce azzurro, pollame, formaggio, pane integrale e asparagi.
  • Alimenti ricchi di lisina: Formaggi, yogurt, burro, prodotti a basa di soia, legumi, semi di zucca, noci, quinoa e seitan.
  • Alimenti ricchi di metionina: Carne di agnello, maiale, pollame, uova, latte intero, yogurt, fagioli al forno, pesce azzurro, soia e prodotti a base di soia.

Una persona che segue una dieta equilibrata manterrà livelli ottimali di L-carnitina. Tuttavia, la carnitina proviene principalmente da prodotti di origine animale, come carne e latticini. Vegetariani e vegani dovranno consumare una quantità sufficiente di lisina e metionina se vogliono evitarne la carenza.

l-carnitina-sport

La L-carnitina è particolarmente utilizzata dagli atleti.
(Fonte: Poplavsky: 74801014/ 123rf.com)

Chi può beneficiare dell’integrazione con L-carnitina?

In generale, ci sono quattro gruppi che possono beneficiare dell’integrazione di levocarnitina:

  • Persone in sovrappeso o obese
  • Atleti che vogliono aumentare la loro resistenza aerobica
  • Vegani o vegetariani con diete sbilanciate
  • Persone che vogliono aumentare le proprie prestazioni mentali

Nelle persone di taglia normale che hanno assunto un integratore di L-carnitina, non è stata riscontrata alcuna riduzione significativa del peso. Invece è stato osservato un effetto dimagrante nelle persone sovrappeso o obese. Quindi, la levocarnitina sarà utile se il tuo indice di massa corporea è superiore a 25. Sfortunatamente, non ti aiuterà con il grasso localizzato (pancia, cosce e glutei).

L’indice di massa corporea (BMI – Body Mass Index) indica le dimensioni e il peso di un individuo per valutarne lo stato nutrizionale. Un BMI inferiore a 18,5 indica malnutrizione. Un BMI compreso tra 18,5 e 24,9 corrisponde a un peso normale. Un BMI maggiore di 25 indica sovrappeso.

Gli effetti della levocarnitina sulle funzioni mentali sono stati verificati sottoponendo ad integrazione gli alcolisti e gli anziani con compromissione neuronale. La levocarnitina è stata in grado di invertire parzialmente questi disturbi. A seconda della situazione personale, questa sostanza può aiutarti a recuperare la tua funzione intellettuale.

Qual è la dose adeguata per l’integrazione con L-carnitina?

Siamo in grado di assorbire tra il 75% e l’80% della carnitina presente negli alimenti. Inoltre, fegato e reni possono sintetizzare più L-carnitina se necessario. Se seguiamo una dieta equilibrata, ricca di vari nutrienti, non avremo bisogno di definire un apporto giornaliero specifico di carnitina.

Tuttavia, possiamo assorbire solo il 15% della L-carnitina contenuta negli integratori. In questo caso, sarà importante scegliere una dose elevata di levocarnitina. Si raccomanda l’assunzione giornaliera di 20 mg/kg di peso corporeo di questa sostanza, equivalente a 2-4 grammi. Questa dose andrà consumata in due o tre razioni durante la giornata.

Fernando NaclerioDottore in attività fisica e scienze dello sport

“Negli atleti o nelle persone attive si raccomandano dosi da 2 a 3 grammi al giorno, suddivise in due o tre dosi della stessa quantità (~ 1 gr) da assumere a colazione, pranzo e prima dell’allenamento.”

Come e quando dovrei assumere il mio integratore di L-carnitina?

Gli esperti hanno studiato la L-carnitina per anni. Sebbene questo trasportatore aumenti il dispendio energetico e migliori le prestazioni sportive, è difficile aumentare la sua concentrazione nel muscolo. Se vuoi ottenere il massimo dal tuo integratore di levocarnitina, ti suggeriamo di seguire i seguenti consigli:

  • Come? Come complemento allo sport. È necessario la stimolazione derivante dall’esercizio per sfruttare la L-carnitina. Usalo come complemento al tuo sport preferito.
  • Quando? Assumi 1-2 grammi di L-carnitina circa 3 ore prima dell’allenamento. Oppure, assumi una doppia dose (2-4 grammi) immediatamente prima dello sport.
  • Il digiuno? Alcuni esperti raccomandano di usare la L-carnitina a digiuno per aumentarne l’assorbimento. Tuttavia, l’aggiunta di succo di frutta o alimenti ricchi di glucosio produrrà un “picco” di insulina che aumenterà la concentrazione muscolare.
  • Per quanto tempo? Gli effetti benefici a livello muscolare appariranno dopo circa tre settimane di integrazione giornaliera.

Quali tipi di integratori di L-carnitina sono disponibili?

La L-carnitina è disponibile per via orale ed endovenosa. In questa guida, ti consigliamo vivamente di scegliere la forma orale di questo integratore. La via endovenosa è utilizzata solo in campo medico, per il trattamento di condizioni gravi come l’epilessia e l’angina. Nelle persone sane non è raccomandata.

Per quanto riguarda la via orale, è possibile trovare integratori da banco in capsule, compresse e fiale, con un’alta concentrazione di L-carnitina. Generalmente, questi prodotti contengono circa 500-1000 mg per compressa. Le dosi più elevate saranno limitate al campo medico, per il trattamento di patologie della tiroide, cardiache e di infertilità maschile.

foco

Uno studio di 12 mesi ha mostrato una diminuzione del danno cardiaco e dei decessi dovuti a questa causa nei soggetti che avevano assunto L-carnitina.

Quali effetti collaterali può causare il consumo di L-carnitina?

Finché vengono seguite le istruzioni del produttore, la L-carnitina è un integratore sicuro. È stato dimostrato che somministrare alte dosi (3 grammi) a volontari sani per diversi giorni non ha prodotto effetti collaterali. In un altro esperimento, sono stati riscontrati nausea e dolore allo stomaco come unici effetti collaterali.

Alcuni studi hanno collegato il consumo di L-carnitina ad una maggiore frequenza di aterosclerosi. Altri, tuttavia, non hanno trovato alcuna relazione tra questo integratore e l’indurimento arterioso. Se sei preoccupato per lo stato delle tue arterie, ricorda di monitorare, con l’aiuto del tuo medico, i tuoi livelli di colesterolo.

l-carnitina-gravidanza

Il tuo medico può aiutarti a decidere se un integratore di L-carnitina è adatto durante la gravidanza.
(Fonte: Auremar: 14205474 / 123rf.com)

La carenza di L-carnitina durante la gravidanza è pericolosa, sia per la madre che per il feto. Fino ad ora non sono stati segnalati effetti avversi sul bambino a causa dell’assunzione di L-carnitina. Tuttavia, non devi assumere alcun integratore durante la gravidanza senza la previa approvazione del medico o dell’ostetrica.

Che cosa differenzia le diverse forme disponibili di L-carnitina?

La L-carnitina è uno “stereoisomero” di carnitina, cioè un’immagine speculare della molecola originale (carnitina). Possiamo trovare questa molecola in diverse formule, come la D-carnitina e l’acetil-L-carnitina. Nella seguente tabella puoi verificare le differenze tra le varie forme di presentazione della carnitina:

Molecola Azione principale Utilizzo Effetti collaterali
L-carnitina (levocarnitina) Trasportatore di acidi grassi Controllo del peso, antiossidante e aumento della capacità aerobica Dolore di stomaco, nausea
Acetil-L-carnitina (ALCAR) Neuroprotettore Antiossidante a livello cerebrale. Trattamento di depressione, Parkinson e fibromialgia Nausea, vomito, cefalea, insonnia, ipertensione, iperglicemia e disturbi mentali
L-carnitina L tartrato(LCLCT) Transportatore di acidi grassi La L-carnitina aumenta la capacità di recupero post-allenamento Nausea, vomito, diarrea, reflusso gastroesofageo e convulsioni
Glicina propionil-L-carnitina Produzione di energia e vasodilatazione Malattie della circolazione e recupero post-infarto Nausea, vomito, oppressione e dolore toracico, debolezza generalizzata
D-carnitina (dextrocarnitina) Inattiva Nessuno Blocca l’azione della L-carnitina

Quando si sceglie un integratore di L-carnitina, si incontrano molte molecole con nomi complessi. La maggior parte di queste sostanze chimiche è più utile per la pratica medica che per l’integrazione. Gli effetti collaterali degli altri derivati ​​della carnitina necessitano del controllo da parte di un medico.

La forma più semplice di carnitina è probabilmente la più raccomandata. Usata coscientemente, la levocarnitina è sicura e i suoi effetti collaterali sono ridotti al disagio gastrointestinale. Infine, sconsigliamo l’integrazione con D-carnitina. Questa forma non è attiva nei mammiferi e il suo consumo potrebbe danneggiarti.

Come si confronta la L-carnitina con i farmaci dimagranti?

Il nostro stile di vita ha portato molte persone a soffrire di un qualche tipo di sovrappeso. Anche se la dieta e lo sport sono i principali rimedi per l’obesità, ci sono farmaci che contribuiscono alla perdita di peso. Nella tabella sottostante trovi i principali composti:

Prodotto Meccanismo d’azione Effetto dimagrante Effetti collaterali
L-carnitina (levocarnitina) Trasportatore di grassi ai mitocondri Leggero, ha bisogno di essere accompagnato dall’esercizio Nausea e mal di stomaco
Orlistat Inibitore dell’assorbimento dei grassi Moderato (-5 cm in cintura in 6 mesi) Reazioni allergiche, ansia, diarrea, coliche, gas, incontinenza fecale
Sibutramina Inibitore dell’appetito Alto Pericoli: effetti cardiovascolari e vietato in Italia
Rimonabant Inibitore dell’appetito Alto Pericoli: disturbi psichiatrici e vietato in Spagna

Come puoi vedere, la maggior parte dei farmaci dimagranti sono accompagnati da una serie di gravi effetti collaterali. Le due sostanze più potenti sono state vietate in Italia e non possono essere commercializzate dal 2010 la prima e dal 2008 la seconda.

Rispetto a questi farmaci, la L-carnitina è un’opzione sicura che può aiutarti a perdere peso.

In quale fascia di prezzo rientrano gli integratori di L-carnitina?

Non c’è dubbio sulla crescente popolarità della L-carnitina. Questo è il motivo per cui il suo prezzo è leggermente superiore a quello di altri integratori alimentari. Il prezzo delle compresse o capsule di L-carnitina è di circa 15 euro. Lo stesso integratore in forma liquida è di circa 30 euro a confezione.

Normalmente, un pacchetto di capsule o compresse di L-carnitina conterrà circa tra le 90 e le 120 compresse/capsule. Un singolo acquisto ti consente di integrare per due mesi. Le fiale liquide sono commercializzate in scatole da 20 unità, costringendoti a ripeterne l’acquisto molto spesso. La forma liquida della L-carnitina viene assorbita meglio, il che giustifica il suo prezzo.

Criteri d’acquisto

Può essere difficile scegliere un buon integratore di L-carnitina. Ci sono centinaia, se non migliaia, di articoli che contengono quantità variabili di questa sostanza. Ti consigliamo di valutare i seguenti punti al momento dell’acquisto. In questo modo sarai sicuro di ottenere un prodotto adatto alle tue esigenze:

  • Allergie e intolleranze
  • Interazioni con i farmaci
  • Nutrizione vegana o vegetariana
  • Forma di somministrazione
  • Contenuto di caffeina
  • Rapporto qualità/prezzo

Allergie e intolleranze

La L-carnitina è un nutriente essenziale per il corpo. Il nostro corpo è in grado di produrlo, quindi l’eventualità di un’allergia è molto rara. Tuttavia, sono state descritte allergie agli eccipienti del integratore. Se sei allergico al lattosio o al glutine, stai particolarmente attento con questi articoli.

Interazioni con i farmaci

La L-carnitina può causare interazioni farmacologiche. Questo integratore può aumentare l’attività dei farmaci anticoagulanti (come Sintrom). Può anche ridurre la potenza dell’ormone tiroideo. Se stai assumendo farmaci per queste condizioni, consulta il tuo medico prima di utilizzare questo integratore.

l-carnitina-integratore

Gli integratori di L-carnitina sono particolarmente utili per gli atleti.
(Fonte: Gigowska: 79415148/ 123rf.com)

Alimentazione vegana o vegetariana

Il nome di questo integratore, L-carnitina, può farti credere che non sia un prodotto adatto per vegani o vegetariani. Niente è più lontano dalla realtà! Ci sono integratori di levocarnitina di origine vegetale, che aiuteranno vegani e vegetariani a ottenere una fornitura ottimale di questo trasportatore.

Joel KahnCardiologo

“Consiglio ai vegani di integrare 500 mg [di L-carnitina] al giorno per mantenere una salute ottimale, in particolare negli atleti o in coloro che soffrono di malattie cardiache.”

Forma di somministrazione

Gli integratori di L-carnitina per assunzione orale possono essere venduti in diverse forme:

  • Compresse: La levocarnitina viene somministrata in forma solida, con compresse rivestite. Hanno un buon sapore e sono facili da inghiottire.
  • Capsule molli: La L-carnitina si trova allo stato liquido all’interno di queste capsule facili da deglutire. L’assorbimento è veloce. La maggior parte delle capsule è fatta di gelatina, di origine bovina. Di solito non sono adatte ai vegani.
  • In polvere: È un formato facile da dosare e deglutire. Può essere miscelato con acqua, succo o latte. Se non viene miscelato correttamente, creerà dei grumi sgradevoli che ne ostacoleranno l’assunzione.
  • Liquido: Una forma molto versatile di questo integratore. Il suo assorbimento è più veloce, è facile da inghiottire e ci sono formati monodose che permettono di trasportarla ovunque. Tuttavia, è la forma più costosa.

Contenuto di caffeina

La caffeina è una sostanza stimolante, che riduce l’appetito e attiva il metabolismo. Alcuni studi dimostrano che la sua combinazione con L-carnitina aumenta la funzione di trasporto del grasso e aumenta la produzione di energia. Tuttavia, se questa sostanza provoca insonnia o ansia, è meglio scegliere un integratore senza caffeina.

Rapporto qualità/prezzo

È vero che la L-carnitina liquida viene assorbita più rapidamente. Tuttavia, il suo prezzo è molto più elevato rispetto alla forma solida dell’integratore. Ricorda che gli effetti benefici di questo prodotto si ottengono dopo diverse settimane di utilizzo. Alla fine, sarà l’uso costante di questo integratore ad avvantaggiare il tuo metabolismo.

Conclusioni

La L-carnitina è un trasportatore di grassi che favorisce la creazione di energia nel nostro corpo. Questo, aggiunto ai suoi effetti antiossidanti, la rende un alleato per la perdita di peso. Non sottovalutare la sua utilità quando si tratta di recuperare da una sessione di duro allenamento in palestra!

Speriamo che le informazioni contenute in questa guida ti consentano di usare la L-carnitina in modo efficace. Abbinato a una dieta sana e uno stile di vita attivo, questo integratore può aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di perdita di grasso. Stai lontano dai farmaci più pericolosi e scegli questa sostanza sicura e conosciuta!
Se ti è piaciuta la nostra guida su L-carnitina, lascia un commento e condividi questo articolo.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Trojanowski: 88972439/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
41 Voto(i), Media: 4,93 di 5
Loading...