La vitamina A è un nutriente essenziale per mantenere in buone condizioni vista, pelle e sistema immunitario. Tuttavia, l’integrazione di questa molecola antiossidante può risultare complicata. In questo nostro nuovo articolo, risponderemo alle domande più frequenti sulla vitamina A e i suoi integratori.

Oltre alle sue tre funzioni principali, il retinolo è un potente antiossidante che può frenare gli effetti dell’invecchiamento. La carenza di vitamina A non è frequente nel mondo industrializzato. Tuttavia, le persone che seguono diete dimagranti intense possono presentare delle carenze significative.

Le cose più importanti in breve

  • La vitamina A mantiene in condizioni normali vista, pelle e sistema immunitario.
  • Gli integratori di vitamina A risultano tossici se consumati ad elevate concentrazioni. A differenza, gli integratori di provitamina A (betacarotene) sono più sicuri, pur se altrettanto efficaci.
  • Il betacarotene è anche un potente antiossidante, che riduce gli effetti nocivi dei radicali liberi.

Classifica: I migliori integratori per la vitamina A presenti sul mercato

Scegliere il prodotto adeguato può essere complicato. Per semplificarti il compito, abbiamo passato in rassegna gli integratori disponibili sul mercato per analizzarne le caratteristiche. Dopo aver valutato attentamente i punti forti e deboli di ciascun articolo, abbiamo stilato una “classifica” dei cinque migliori integratori di vitamina A presenti sul mercato.

Posto nº 1: Solgar Natural Oceanic Betacarotene (capsule morbide, senza zucchero né amidi)

Il marchio Solgar ha creato questo prodotto dall’estratto di Dunaliella salina. Questa alga è ricca di diversi carotenoidi, come l’alfa e beta-carotene. Tutto sarà metabolizzato dall’organismo per sintetizzare la vitamina A. Il produttore consiglia di assumere un integratore al giorno accompagnato da cibo.

Questo prodotto è apprezzato da persone con pelle molto chiara e delicata che desiderano una protezione extra dal sole. Gli effetti fotoprotettivi sono comparsi dopo tre mesi di uso continuo del supplemento. Benché risulti un prodotto piuttosto caro, gli utilizzatori lo considerano uno dei migliori integratori per la vitamina A.

Posto nº 2: Vegavero Betacarotene (120 capsule, adatto per vegani)

Vegavero, un’azienda nota per i suoi integratori vegani, produce questo integratore dall’estratto di carota. Il produttore consiglia di assumere una capsula al giorno, accompagnata da cibo. Questa dose fornirà 2 mg di beta-carotene, una quantità che supera di gran lunga la dose giornaliera raccomandata.

Il marchio Vegavero è conosciuto e apprezzato dagli acquirenti, che danno a questo integratore un punteggio molto alto. Gli utilizzatori hanno potuto constatare i suoi risultati come la pelle più liscia, un’abbronzatura più uniforme e un sollievo dalla “vista affaticata”. Inoltre, i consumatori apprezzano la praticità delle capsule, piccole e facili da inghiottire.

Posto nº 3: Now Foods Natural Beta Carotene (capsule morbide, senza OGM)

Now Foods è un’azienda americana che offre un integratore con una dose molto elevata di beta-carotene. Una capsula di questo prodotto contribuisce al 500% del fabbisogno giornaliero di vitamina A. Ogni confezione contiene 180 capsule molli, non adatte tuttavia ai vegani. La sua copertura gelatinosa è prodotta con estratto di bovino.

Le recensioni di questo prodotto sono quasi completamente positive. Gli acquirenti hanno beneficiato di una pelle senza acne, di una vista più chiara e un sistema immunitario più forte. Tuttavia, alcuni consumatori hanno subito episodi allergici dopo aver usato questo prodotto, che contiene soia e prodotti di origine animale.

Posto nº 4: Fair&Pure Vitamina A 5000 I.E. (180 compresse, adatto per vegani)

La Vitamina A della Fair & Pure contiene 180 compresse adatte anche per i vegani, che non contengono stearato di magnesio e biossido di silicio (due ingredienti ritenuti dannosi con un uso prolungato e massiccio). Senza zucchero o aromi, né coloranti o allergeni, solo agente di carica cellulosa microcristallina e acetato di retinile. Il produttore raccomanda di chiudere sempre bene il flacone, per mantenere freschezza ed efficacia degli integratori.

Ancora poco conosciuto in Italia, è un marchio e un integratore che sta riscuotendo un discreto successo in altri paesi, soprattutto per il suo impegno nel non utilizzare additivi ritenuti dannosi per la salute o che comunque potrebbero ostacolare il principio attivo degli integratori stessi. Il quantitativo consigliato è di 1 compressa al giorno, per una scorta di 6 mesi di vitamina A.

Posto nº 5: NeoAlgae (30 capsule morbide)

La compagnia NeoAlgae ha le idee chiare: una quantità eccessiva di beta-carotene non è vantaggiosa. Per questo motivo offre una confezione di 30 capsule con una concentrazione di carotenoidi pari al 100% del fabbisogno quotidiano. Questo prodotto è stato confezionato e prodotto in Europa con i più alti controlli di qualità.

Ancora poco conosciuto in Italia, la maggior parte degli acquirenti esteri usa questo integratore per ottenere un’abbronzatura dorata e una maggiore protezione solare. In generale, le opinioni sono favorevoli, sebbene alcuni consumatori si lamentino della mancanza di efficacia del prodotto. Tieni presente che non è un integratore adatto per i vegani a causa della sua copertura di gelatina.

Guida all’acquisto: Tutto ciò che c’è da sapere sulla vitamina A

La vitamina A è un nutriente essenziale che si utilizza sin dall’antichità per curare i problemi alla vista. È imprescindibile per il corretto funzionamento delle cellule della retina, da qui che la si conosce anche come “retinolo”. Il retinolo è un antiossidante che può essere ingerito, oppure applicato direttamente sulla pelle.

vitamina-a

La vitamina A è un antiossidante naturale.
(Fonte: Abetlanda: 110743755/ 123rf.com)

Cos’è esattamente la vitamina A?

La vitamina A è una molecola che regola centinaia di processi vitali dell’organismo. Agisce su vista, sistema immunitario, crescita e riproduzione. Questa sostanza, conosciuta anche come retinolo, è contenuta nei prodotti di origine animale. L’organismo può anche crearla a partire dai suoi precursori, i carotenoidi.

Il carotenoide più importante per la sintesi della vitamina A è il betacarotene. Conosciuto anche come provitamina A, è contenuto in alimenti come le carote e le patate dolci. Questa sostanza agisce anche da antiossidante, contrastando l’azione dei radicali liberi, che provocano l’invecchiamento cellulare.

È possibile trovare diversi tipi di questa molecola nell’organismo. Per esempio, il termine corretto con cui indicare la vitamina A presente nelle cellule della retina, se immagazzinata nel grasso o nel fegato, sarà retinil palmitato. La cosa importante è ricordarsi che si tratta di retinoidi, versioni della stessa vitamina.

foco

Sapevi che gli effetti benefici della vitamina A sulla vista sono noti dal 1500 a.C?

Qual è la funzione della vitamina A?

La vitamina A permette ai fotorecettori retinici (coni e bastoncelli) di reagire di fronte alla luce. Questo rende possibile la visione a colori, soprattutto in contesti a scarsa illuminazione. Il retinolo è fondamentale anche per altri processi, come la regolazione ormonale. Nella tabella a seguire, potrete consultare le sue principali funzioni:

Sistema Funzione
Oculare Visione normale. Visione in condizioni a scarsa luminosità
Muscolare Creazione di nuove cellule
Polmonare Creazione di cellule difensive
Riproduttivo Sviluppo del feto
Immunitario Attivazione del sistema immunitario. Creazione di cellule immunitarie
Nervoso Mantenimento della memoria normale
Ormonale e invecchiamento Antiossidante (betacaroteni)

Qual è la dose di vitamina A consigliata?

Si consiglia un apporto quotidiano di 1 microgrammo (mcg) di retinolo per gli uomini e 0,8 mcg per le donne. Tuttavia, la vitamina A può essere ingerita preformata o sotto forma di provitamina A. Per questo motivo, le raccomandazioni di ingestione di questa sostanza sono indicate in microgrammi di “Attività di Retinolo Equivalente” (abbreviata in RAE, dalla sua versione inglese):

Si può fare confusione nel determinare la quantità di vitamina A che ingeriamo, soprattutto se utilizziamo degli integratori precursori, come il betacarotene. La tabella della RAE consente di usare delle equivalenze per semplificare questo compito.

Tieni in considerazione che: 1 mcg di retinolo equivale a 1 mcg di RAE e 12 mcg di betacarotene equivalgono a 1 mcg di RAE.

Fascia di età Dose quotidiana RAE (mcg)
Neonati 0-6 mesi 400
Neonati 7-12 mesi 500
Bambini 1-3 anni 300
Bambini 4-8 anni 400
Adolescenti 9-13 anni 600
Donne di età superiore a 13 anni 700
Uomini di età superiore a 13 anni 700
Donne in gravidanza 1200

Quali sono gli alimenti ricchi di vitamina A?

La vitamina A preformata, o retinolo, si trova esclusivamente in alimenti di origine animale. Cento grammi di fegato di vitello, per esempio, ci apportano mille volte la dose quotidiana di retinolo consigliata. A seguire, potrete consultare una tabella in cui vi mostriamo gli alimenti più ricchi di vitamina A:

Alimento Quantità di vitamina A (mcg) % della dose giornaliera consigliata
Fegato di vitello (100g) 9442 1000%
Fegato di agnello (100g) 7500 800%
Olio di fegato di merluzzo (1 cucchiaino) 1350 150%
Sgombro (100g) 252 28%
Formaggio Camembert (100g) 240 27%
Salmone (100g) 150 17%
Foie gras (1 cucchiaino) 130 14%
Burro (1 cucchiaino) 100 11%
Uova (1 uovo XL) 75 9%

La vitamina A è liposolubile e viene immagazzinata dai tessuti del nostro organismo, motivo per cui non è necessario consumare questi alimenti quotidianamente. La maggior parte di questi, sono ricchi di grassi saturi e colesterolo, quindi non è consigliabile abusarne. Per completare l’apporto di vitamina A, è meglio ricorrere agli alimenti ricchi di betacarotene.

vitamina-a-alimenti

Gli alimenti derivanti da fonti vegetali sono ricchi di vitamina A e beta carotene.
(Fonte: Photka: 53950131/ 123rf.com)

Quali sono gli alimenti ricchi di betacarotene?

Gli alimenti ricchi di provitamina A provengono da fonti vegetali, consentendo dunque ai vegani di supplire alle loro necessità di vitamina A. Questa sostanza agisce anche come un antiossidante, che contrasta gli effetti dell’invecchiamento. Nella tabella a seguire, ti mostriamo le principali fonti di betacarotene:

Alimento Quantità di betacarotene (mcg) Equivalenza RAE (mcg) % della dose giornaliera consigliata
Zucca (100g) 3123 260 29%
Melone giallo (100g) 1190 99 11%
Lattuga (100g) 800 67 7%
Peperoncino (100g) 686 57 6%
Albicocche (100g) 565 47 5%
Broccoli (100g) 483 40 4%
Piselli (100g) 405 35 3%

È facile calcolare la quantità di vitamina A che si ottiene da un alimento ricco di betacarotene. Non occorre far altro che dividere i microgrammi di provitamina A per 12. Ne risulteranno le “Attività di Retinolo Equivalenti” (RAE).

Oggi giorno, la nostra dieta è ricca di prodotti a base di carne e grassi ed è povera di alimenti di origine vegetale. Considera che frutta e verdura non solo apportano betacarotene, ma anche fibre, elementi antiossidanti e altre vitamine. E questi sono solo alcuni dei nutrienti benefici associati agli alimenti di origine vegetale.

Chi sono le persone più soggette a una carenza di vitamina A?

Nella società industrializzata, la carenza di vitamina A è rara. La nostra alimentazione è ricca di grassi animali che, a loro volta, contengono elevate quantità di retinolo. Questa carenza riguarda più che altro i paesi in via di sviluppo, dove l’alimentazione è povera e la varietà dei nutrienti è scarsa.

Tuttavia, è possibile trovare dei livelli molto bassi di vitamina A anche nel nostro paese. I vegani, per esempio, possono andare incontro a una carenza di questa molecola se la loro dieta non prevede alimenti ricchi di carotenoidi. Allo stesso tempo, le persone che seguono una dieta dimagrante troppo aggressiva rischiano di andare incontro a una ipovitaminosi.

D’altra parte, le malattie che compromettono un corretto assorbimento dei nutrienti, provocheranno carenze di vitamina A. La malattia di Crohn, la cirrosi e la celiachia, se non vengono trattate correttamente, provocano carenze di retinolo. Rivolgiti al tuo medico se, nonostante una dieta equilibrata, stai soffrendo di ipovitaminosi.

Come si manifesta la carenza di vitamina A?

La vitamina A è cruciale per il corretto mantenimento di pelle, vista e sistema immunitario. Una carenza di questo nutriente comprometterà tutti questi aspetti in modo progressivo. Le carenze più lievi di vitamina A possono essere asintomatiche. Se questa carenza si aggrava, compariranno i seguenti sintomi:

  • Spossatezza
  • Pelle e capelli secchi
  • Prurito o bruciore inspiegabile in tutto il corpo
  • Difficoltà nella cicatrizzazione delle ferite
  • Perdita della visione notturna
  • Vista appannata
  • Gravi alterazioni della vista, come ulcere corneali
  • Infezioni frequenti, specialmente influenza e gastroenterite
  • Infertilità, aborti e difetti nella crescita del feto
  • Fratture ossee frequenti
  • Insonnia
  • Mancanza di appetito

È preferibile un’integrazione di vitamina A o di betacarotene?

La vitamina A viene immagazzinata nei tessuti adiposi dell’organismo e risulta difficile eliminarla. Un eccesso di vitamina A è accompagnato da effetti collaterali indesiderati; possono comparire nausea, vomito e deterioramento del sistema immunitario. Un sovradosaggio eccessivo può mettere a repentaglio la vita.

Consumando betacarotene, il nostro organismo sintetizzerà solo la quantità di vitamina A di cui ha bisogno. L’unico effetto collaterale dimostrato dell’eccesso di betacarotene è la comparsa di una tonalità giallastra della pelle. Questa complicazione è puramente cosmetica e non presuppone una minaccia per la nostra salute.

Andrew WeilMedico

“Gli individui che consumano i livelli necessari di betacarotene, diminuiscono il proprio rischio di andare incontro a episodi coronarici, degenerazione maculare e altre malattie relazionate all’età.”

Per questa ragione vi consigliamo, qualora desideriate procedere con l’integrazione finalizzata al miglioramento dei vostri livelli di vitamina A, che lo facciate a partire dal betacarotene. Nonostante questa sostanza non sia perfetta (per esempio, non è consigliabile per un fumatore), è molto più sicura. Inoltre, le sue proprietà antiossidanti e fotoprotettrici vi apporteranno dei benefici aggiuntivi.

Chi deve assumere integratori di betacarotene?

Una dieta equilibrata dovrebbe apportare il 100% del fabbisogno quotidiano di betacarotene e vitamina A. Tuttavia, se si presentano sintomi relazionati a una carenza, è possibile assumere degli integratori, per far tornare le riserve di retinolo a livelli normali. Un apporto extra di betacarotene può migliorare la salute di:

  • Persone con degenerazione maculare associata all’età (DMAE)
  • Persone con una pelle che, se esposta al sole, tende a bruciarsi molto facilmente
  • Persone che seguono diete ipocaloriche, povere di nutrienti
  • Persone con una pelle molto secca e i capelli sfibrati

Se la vitamina A può rendere più sensibile la pelle rispetto all’azione del sole, il betacarotene esercita un’azione protettiva. Questa sostanza sembra contrastare l’invecchiamento della pelle provocato dall’esposizione ai raggi solari. Alcune persone la utilizzano a fini puramente estetici, per mantenere l’abbronzatura più a lungo nel tempo.

Quali precauzioni occorre prendere con il betacarotene?

Il corpo umano riesce a sintetizzare la quantità necessaria di vitamina A a partire dal betacarotene. Se le riserve di retinolo sono complete, il betacarotene restante non risulta tossico e verrà eliminato con il passare del tempo. L’effetto collaterale più comune è la colorazione arancio di pelle e mucose, che è innocua.

Alcuni consumatori dovrebbero prestare particolare attenzione quando decidono di includere questo prodotto nella loro dieta. È stato riscontrato un aumento dell’incidenza del cancro ai polmoni fra i fumatori che consumavano integratori di betacarotene. Inoltre, non vi sono informazioni sufficienti sulla sicurezza di questi integratori durante la gravidanza.

Dr. A. BendichDipartimento di Nutrizione Clinica Hoffman-La Roche

“Il betacarotene è stato utilizzato per oltre quindici anni per curare malattie fotosensibilizzanti della pelle, in dosi uguali o superiori a 180 mg/giorno, senza alcun effetto indesiderato, a eccezione della colorazione della pelle.”

Per riassumere, gli integratori di betacarotene sono generalmente considerati sicuri. Non dovrebbero essere consumati dai fumatori, e le donne in gravidanza dovrebbero rivolgersi al proprio medico prima di provarli. Gli alimenti ricchi di betacarotene non hanno gli effetti collaterali degli integratori e possono essere consumati da chiunque.

Criteri di acquisto

Sappiamo che può essere complicato scegliere un prodotto che si adatti alle specifiche necessità di ognuno. Qui di seguito ti presentiamo una serie di caratteristiche da tenere in conto quando devi scegliere il tuo integratore di betacarotene. Prima di optare per un determinato articolo, tiene a mente i seguenti criteri di acquisto:

  • Allergeni
  • Alimentazione vegana o vegetariana
  • Interazioni farmacologiche
  • Dose giornaliera consigliata
  • Durata del trattamento
  • Rapporto qualità-prezzo

Allergeni

È comune trovare gli integratori di betacarotene sotto forma di capsule molli. Nonostante non sia comune essere allergici ai carotenoidi, sono state sì delineate delle allergie ai componenti della capsula gelatinosa. Se sei allergico alle proteine bovine, alla soia o al pesce, fai attenzione quando scegli un articolo contenente il betacarotene.

Alimentazione vegana o vegetariana

Nonostante il betacarotene provenga da fonti vegetali, i suoi integratori non sempre sono adatti ai vegani. Le capsule molli che contengono il prodotto, sono solitamente composte da gelatina di origine bovina. Controlla attentamente l’etichetta degli integratori. Le capsule con un rivestimento vegetale contengono la cellulosa invece della gelatina.

Dr. Laurie SteelsmithMedico

“La gelatina proviene dal collagene, derivante dalla lavorazione di ossa e parti animali (normalmente appartenenti a maiali e vacche), a partire dal quale si forma un gel. Cercate capsule di origine vegetale, fabbricate usando la cellulosa.”

Interazioni farmacologiche

Gli integratori di betacarotene possono compromettere l’efficacia delle statine. Se stai seguendo un trattamento per diminuire i tuoi livelli di colesterolo, rivolgiti al tuo medico o farmacista. Potrebbe essere necessario aggiustare il tuo trattamento ipolipemizzante prima di iniziare gli integratori di betacarotene.

Dose giornaliera consigliata

Molti fabbricanti offrono dosi elevatissime di betacarotene. Ricordate che il fabbisogno di vitamina A varia da persona a persona. Usa la tabella presente a inizio articolo per stimare il tuo fabbisogno quotidiano di retinolo. Un’integrazione eccessiva aumenta il rischio di andare incontro a effetti indesiderati.

vitamina-a-carote

La carota è una fonte di vitamina A, è facile da trovare e ha un gusto gradevole.
(Fonte: Lisa870: 50231030/ 123rf.com)

Rapporto qualità-prezzo

Gli integratori di betacarotene sono pensati per un uso più circoscritto, che raggiunge un massimo di tre mesi. Per questo, la maggior parte dei produttori commercializza confezioni da 30 o 60 capsule. Il prezzo oscilla fra i 25 e i 10 euro, a seconda del prestigio del produttore. Eventuali aggiunte, come la vitamina E, faranno aumentare il prezzo del prodotto.

Conclusioni

La vitamina A è fondamentale per il nostro organismo. Questa molecola contribuirà a mantenere la nostra vista acuta, la nostra pelle bella e le nostre difese forti. Un integratore del suo precursore, il betacarotene, è un modo sicuro ed efficace per ottenere vitamina A. Se lo usiamo in estate, otterremo una pelle morbida e abbronzata.

Speriamo che questo articolo possa tornarti utile per comprendere la vitamina A e i suoi derivati. Con queste informazioni fra le mani, potrai fare un acquisto consapevole e dal quale trarre dei vantaggi. Se fai un uso intelligente degli integratori e segui delle abitudini di vita sane, godrai di una salute piena.

Se la nostra guida sulla vitamina A ti è piaciuta, lascia per favore un commento e non dimenticarti di condividere questo articolo.

(Fonte dell’immagine principale: Wilcox: 36349752/ 123rf.com)

Vota questo articolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
50 Voto(i), Media: 4,00 di 5
Loading...
Avatar

Pubblicato da admin